Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Tu sei qui: Home / News in evidenza / Renzi (Confartigianato): “Un nuovo fermento imprenditoriale in centro storico”

Renzi (Confartigianato): “Un nuovo fermento imprenditoriale in centro storico”

Nuove risorse dall'amministrazione comunale per commercio e artigianato nel centro storico. Riflessioni e considerazioni di Amilcare Renzi, segretario di Confartigianato Bologna Metropolitana

Il successo del bando per i finanziamenti per il commercio e l’artigianato. Delle sessanta attività del centro storico che, grazie alle opere di miglioria del proprio locale, otterranno dal Comune un contributo a fondo perduto abbiamo parlato nel dettaglio su imolacentrostorico.it. Valori, obiettivi e finalità dell’azione del Comune sono stati tratteggiati dall’assessore al Centro storico e alle Attività produttive, Pierangelo Raffini.

Sul tema interviene ora  Amilcare Renzi, segretario di Confartigianato Bologna Metropolitana.

“Imola ha imboccato quel percorso virtuoso capace di mettere in sinergia l’intraprendenza dei nuovi imprenditori, in particolare le giovani generazioni, con le politiche attive dell’amministrazione comunale. È sotto gli occhi di tutti questo fermento imprenditoriale che ha portato all'apertura nel centro storico di Imola di diversi negozi, facendo riemergere il valore dei negozi di vicinato, la loro capacità di esaltare le specificità del made in Italy e del territorio. Queste botteghe, al di là degli aspetti commerciali, portano nuove idee, socialità, collaborazioni, segni di una comunità che dialoga per il bene complessivo”.

“Una strada da sviluppare anche perché - prosegue Renzi - come hanno dimostrando queste festività natalizie, tanti cittadini hanno colto il messaggio, che anche noi di Confartigianato abbiamo lanciato e sostenuto con una apposita campagna pubblicitaria, di valorizzare le attività artigianali e di vicinato che rappresentano punti di riferimento importante nelle comunità. L’amministrazione comunale ha colto puntualmente questi segnali, assecondandoli e creando così il presupposto per un importante rilancio del centro storico come centro commerciale naturale, sia attraverso i contributi alle attività, sia attraverso l’intervento diretto, finalizzato a un profondo restyling del cuore della città, capace così di attrarre cittadini ridando vita a una parte importante della città che rischiava la decadenza”.

“Sempre di più le persone – conclude Renzi - cercano prodotti del territorio ad alto ‘valore artigiano’ che guardano alla nostra memoria storica e alla qualità, e il nostro obiettivo comune di Associazione e di Amministrazione non può che essere quello di assecondare queste spinte che valorizzano le imprese del territorio e le supportano dal punto di vista economico. Più in generale dobbiamo riuscire ad assecondare la crescita dell'economia del territorio che sta viaggiando a ritmi inaspettati solo un anno fa. Certo il livello locale da solo può fare poco, ma può essere da stimolo a livello nazionale per intervenire sugli elementi di preoccupazione causati da un aumento dei prezzi delle materie prime, energia e gas in primo luogo, fuori controllo e da una persistente difficoltà a reperire manodopera specializzata”.

ultima modifica 10/01/2022 09:58