Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Tu sei qui: Home / News in evidenza / Mostre ed eventi per il “Giorno della Memoria”: ecco il calendario

Mostre ed eventi per il “Giorno della Memoria”: ecco il calendario

Un fitto calendario di iniziative nel cuore della città e una mostra sugli imolesi a Mauthausen in occasione del Giorno della Memoria

Numerosi gli appuntamenti promossi dal Comune di Imola e da altri enti e associazioni in occasione del 27 gennaio, Giorno della Memoria, “in ricordo dello sterminio e delle persecuzioni del popolo ebraico e dei deportati militari e politici italiani nei campi nazisti”.

“Voglio ringraziare le scuole e le realtà e associazioni culturali del territorio, oltre che i vari servizi dell’Amministrazione comunale che anche quest’anno, pure in un contesto ancora complicato dalla pandemia, hanno voluto e saputo organizzare un articolato programma di iniziative per celebrare il ‘Giorno della Memoria’. Il dovere morale, oltre che istituzionale, di ricordare a quali tragedie dell’umanità possano portare l’odio, l’intolleranza, il razzismo e l’indifferenza è stato più forte dello scoramento che in questi difficili momenti può spegnere la voglia di organizzare eventi”, sottolinea Giacomo Gambi, assessore alla Cultura.

“La libertà negata. Imolesi a Mauthausen”

È il titolo della mostra, a pannelli, proposta dalla Presidenza del Consiglio, promossa e realizzata dall’ANED (Associazione nazionale ex deportati politici) in collaborazione con l’ANPI ed i soci della COOP Alleanza 3.0.

Appuntamento da giovedì 20 gennaio al 3 febbraio nell’androne del Palazzo Comunale (ore 7.30-19).

I pannelli, curati da Marco Orazi (Cidra) per la parte contenutistica e da Massimiliano Renzi per quella grafica, ci accompagnano nel doloroso percorso di un’esperienza così estrema. Dallo straniante impatto dell’arrivo nel KZ austriaco, alla vestizione e quarantena, fino alla routine del lavoro giornaliero di 12 ore, in una incessante discesa verso l’inferno. Soprattutto nell’ultimo periodo prima della liberazione, le aspettative di vita a Mauthausen erano di pochi mesi. Si moriva di sfinimento generale, di dissenteria, di broncopolmonite, di febbre tifoidea, per citarne le principali cause. Gli imolesi deportati a Mauthausen come prigionieri politici (triangolo rosso) furono 19 e arrivarono nel lager con due trasporti diversi: uno il 24 giugno del 1944 e l’altro l’11 gennaio 1945. Solo 8 di loro sopravvissero. I pannelli cercano di delineare le loro storie attraverso documenti inediti del campo, fotografie e testimonianze dei sopravvissuti.

Le altre iniziative

Giovedì 27 gennaio, ore 10,30, in vicolo Giudei deposizione di una corona alla lapide in ricordo delle persecuzioni razziali. Parteciperà il sindaco di Imola, Marco Panieri. Saranno presenti autorità civili, militari e religiose della città e rappresentanti delle forze dell’ordine e delle associazioni d’arma e partigiane.

Dalle ore 11 alle ore 12 Teatro comunale Stignani in streaming. I ragazzi della Scuola Secondaria “Andrea Costa”, dell’I.C. 6 presentano un lavoro teatrale costituito da tre storie di memoria ed una storia di oggi, sulla difficile situazione delle donne in Afghanistan e sui diritti a loro negati. Regia della prof.ssa Maria Di Ciaula con il coinvolgimento della prof.ssa Loredana Grasso e della prof.ssa Valentina Domenicali per le scelte musicali.

Dalle ore 16 alle ore 17 Teatro comunale Stignani in streaming. I ragazzi della scuola secondaria “Luigi Orsini”, dell’I.C. 7 presentano un lavoro teatrale, riadattamento dal libro “Lasciami andare, madre” di Helga Schneider – Ed. Adelphi. Regia di Reina Saracino; docenti collaboratori prof.sse Elisa Camaggi e Anna Garbesi; direttore Orchestra Orsini prof.ssa Paola Tarabusi.

Ore 16-19 Consiglio comunale straordinario, in streaming

Saluto del Sindaco Marco Panieri, del Presidente del Consiglio comunale Roberto Visani e del Vicepresidente Nicolas Vacchi. Intervento del dott. Marco Orazi del Cidra, curatore della mostra "La libertà negata. Imolesi a Mauthausen". Visione del documentario "Viaggio nella banalità del male. I campi nazisti di Mauthausen e Bolzano dalle voci dei deportati imolesi". Intervento del Vicesindaco e Assessore alla scuola Fabrizio Castellari. Esperienze degli studenti delle scuole secondarie imolesi. Esibizione della formazione Juniores della Filarmonica imolese. Interventi dei Gruppi consiliari.

Alle ore 19 L’Azione Cattolica della Diocesi di Imola organizza un momento di preghiera di fronte alla lapide posizionata in Vicolo Giudei, aperto a tutta la comunità imolese. 

Venerdì 28 gennaio ore 20.45 al Centro Giovanile Ca' Vaina (Viale Aurelio Saffi, 50/b) e sabato 29 gennaio 2022 ore 20.45 alla Sala Polivalente del Centro Sociale La Stalla (Via Serraglio, 20B) “Corsi e Ricorsi”.

“Corsi e Ricorsi” è il titolo dello spettacolo realizzato nelle due sere dall’ Associazione Tilt - Gruppo Giovani. Raccontare, narrare trasmettere è una necessità. Capita che un ricordo di ieri si intrecci a un articolo di giornale pubblicato di recente e riecheggi nei fatti di cronaca accaduti negli ultimi mesi. La narrazione si avvale spesso di parole che sembrano finte, retoriche. La retorica finisce a volte per celare la sostanza di quanto si vuole raccontare. Ma attraverso quelle parole arrivano messaggi del passato che suonano come un monito e ci interrogano sul presente.

Giovedì 3 febbraio, alle ore 20,30 al Centro sociale “A. Giovannini”, via Scarabelli, 4, “A volte sogniamo di essere libere. Il lavoro forzato alla Siemens nel lager femminile di Ravensbrück”. Conversazione con la curatrice del volume Ambra Laurenzi, Presidente del Comitato Internazionale di Ravensbrük. Letture ad accompagnamento musicale a cura dell'Associazione Culturale Bàrdur. Coordina Marco Orazi (Cidra). Una iniziativa a cura di Aned Imola.

Le iniziative proposte da BIM

25 gennaio 2022, ore 18.00 – Biblioteca comunale

FIORDICOTONE

Presentazione del libro di Paolo Casadio (Manni, 2021).

L’autore ne parlerà con Paola Zuppiroli. Con la partecipazione di Dario Bolotti.

Nel giugno del 1945 Alma Vita, moglie di Omero Da Fano, ritorna a Lugo di Romagna dove, nel dicembre 1943, era stata arrestata insieme alla famiglia. È l’unica sopravvissuta al campo. La sua bellezza l’ha salvata ma è un doloroso ritorno a casa. In una Italia moralmente e fisicamente distrutta, la ricerca della figlia dispersa potrà alleviare il dolore vissuto, i patimenti? Il viaggio riprende, e la ricerca della figlia diventa motivo di recupero della propria identità. Paolo Casadio, già autore de “Il bambino del treno” e “La quarta estate”, è nato a Ravenna e s’interessa da anni alla lingua, ai racconti e alla storia della sua terra.

Prenotazione obbligatoria: 0542/602619-602655 o APP IO PRENOTO

Bim biblioteca comunale di Imola, via Emilia 80; www.bim.comune.imola.bo.it

CASA PIANI, SEZIONE RAGAZZI DELLA BIBLIOTECA COMUNALE DI IMOLA

26 gennaio, ore 9 e ore 10,30, Bim

LE PIETRE DELLA MEMORIA

Partendo dal libro "Le pietre della memoria. Gunter Demnig e le pietre d'inciampo”, Druetti, Rinaldi, People, 2020, la coautrice Francesca Druetti e il curatore Stefano Catone racconteranno di come un percorso artistico possa diventare un’occasione per trasformare il ricordo in memoria. Evento in collaborazione con la libreria dei ragazzi Il Mosaico, che organizzerà un ulteriore incontro pomeridiano in luogo e orario da definire in base alle adesioni. Per le classi terze della scuola secondaria di primo grado.

9 febbraioore 9, Bim

ALEF BET YOGA incontro sull'alfabeto ebraico

L’autore ed ebraista Matteo Corradini condurrà una mini-lezione di lingua ebraica, dedicata al valore formativo e narrativo di ogni lettera dell’alfabeto: per ognuna, una storia illustrata legata alle parole della cultura ebraica, alla sua origine, ai suoi significati e alla sua storia. Dal libro "L’alfabeto ebraico. Storie per imparare a leggere la meraviglia del mondo", Salani 2017 di Matteo Corradini, illustrazioni di Grazia Nidasio. Per le classi quinte della scuola primaria

9 febbraio, ore 10.30, Bim

SOLO UNA PAROLA

Partendo dalla storia del protagonista del suo libro “Solo una parola”, illustrazioni di Sonia Cucculelli, Rizzoli, 2021, l’autore ed ebraista Matteo Corradini, racconterà le leggi razziali, i meccanismi del razzismo, del pregiudizio e della propaganda, spiegati nella loro natura di comunicazione, di odio, di xenofobia. Per le classi della scuola secondaria di primo grado.

Per informazioni e prenotazioni: Casa Piani, Via Emilia 88, Imola, tel. 0542 602630 www.casapiani.comune.imola.bo.it

 

 

ultima modifica 19/01/2022 13:23