Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Tu sei qui: Home / News in evidenza / La "Cantina del Cedro": in piazza Gramsci salumi, formaggi e primi piatti della tradizione romagnola

La "Cantina del Cedro": in piazza Gramsci salumi, formaggi e primi piatti della tradizione romagnola

Da inizio luglio un nuovo locale: Iulia e il marito Alessandro puntano sulle eccellenze gastronomiche e sulla semplicità
La "Cantina del Cedro": in piazza Gramsci salumi, formaggi e primi piatti della tradizione romagnola

I locali della "Cantina del Cedro"

Tutto il legno che arreda il ristorante viene da alcuni cedri secolari caduti nel giardino di un'antica villa di Moena, sulle Dolomiti, durante la tempesta di vento che nel 2018 ha abbattuto milioni di alberi tra Veneto e Trentino Alto Adige. Invece di finire bruciato in qualche stufa ora quel legno abbellisce un nuovo locale del centro di Imola ed è simbolo di nuova vita e ripartenza.  Si chiama  la "Cantina del Cedro" è dall'1 luglio ha aperto in via XX settembre 17. Si tratta di una prosciutteria e formaggeria in cui è possibile gustare anche primi piatti delle cucina romagnola. Titolare è Iulia, che si è fatta un'esperienza pluriennale come cuoca in un locale di Modena per poi decidere di avviare un'attività propria insieme al marito Alessandro e due dipendenti, una aiuto-cuoca e una cameriera.

"Offriamo una selezione di prodotti artigianali sia del nostro territorio che nazionali, da vecchi e dimenticati formaggi a prosciutti romagnoli - racconta Alessandro -. Abbiamo eccellenze che vanno dalla Valtellina alla Sicilia. Siamo aperti a pranzo e a cena e serviamo tre primi piatti: cappellacci, orecchioni e ravioli. Poi tigelle, taglieri di affettati, piade e panini. Il pubblico imolese sembra davvero stia apprezzando la cucina semplice ma buona e i prezzi contenuti, i clienti crescono giorno dopo giorno e per questo ringraziamo la città".

Il progetto della "Cantina del Cedro" è nato a settembre 2020, in piena seconda ondata pandemica. "Confidavamo che, presto o tardi, si sarebbe tornati a mangiare fuori - spiega Alessandro -. Abbiamo comunque la licenza di salumeria che ci permetterà di restare aperti anche nel malaugurato caso in cui in futuro tornino le restrizioni. Intanto ci godiamo anche i tavoli all'aperto in piazza Gramsci: condividiamo lo spazio con altri due locali con cui cooperiamo, con vantaggi per tutti, per mettere a tavola tutte le sere fino a 300 persone. Si è creato un bel giro di clienti che hanno voglia di godersi una ritrovata convivialità in sicurezza".

Il sindaco Marco Panieri, facendo visita al nuovo locale insieme all'assessore allo sviluppo economico Pierangelo Raffini, ha sottolineato proprio l'importanza dei locali, nuove aperture comprese, nel valorizzare la città: "La Cantina del Cedro apre proprio in centro storico, nella seconda piazza, che si avvia ad essere un nuovo salotto della città - ha commentato sulla sua pagina Facebook -. Non solo sicurezza, decoro e illuminazione, ma anche nuove attività e nuova vita per un'azione integrale e complessiva di rinascita del nostro centro storico".

 

ultima modifica 23/07/2021 15:34