Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

  • Centro storico... il Cuore della Città

    Centro storico... il Cuore della Città

  • Seguici su Facebook

    Seguici su Facebook

Tu sei qui: Home / News in evidenza / Il Comune proroga la concessione gratuita per l’occupazione di suolo e per i dehors

Il Comune proroga la concessione gratuita per l’occupazione di suolo e per i dehors

Fino al 30 giugno, con l’intenzione esplicita di arrivare fino al 31 dicembre 2021. L’assessore Raffini: “Misure straordinarie per il rilancio delle attività economiche e opportunità per tutti i locali pubblici”

Una serie di misure straordinarie in materia di Cosap per il rilancio delle attività economiche, a seguito della sospensione disposta per l’epidemia Covid-19. Tra queste, la proroga fino al prossimo 30 giugno della concessione gratuita per occupazione suolo e dehors. La delibera predisposta dall’amministrazione comunale sarà sottoposta al voto del Consiglio giovedì.

Il provvedimento fa riferimento al “piano straordinario” relativo all’occupazione di suolo per gli spazi di ristoro a servizio dei pubblici esercizi. In questo modo, l’Amministrazione comunale dà continuità alla propria azione di sostegno del rilancio delle attività economiche.

Le misure prorogate

  • estensione a tutte le attività di somministrazione alimenti e bevande del territorio comunale dell’esenzione dal pagamento del canone unico di durata inferiore a 180 giorni;
  • nessun canone unico per l’installazione di sistemi di gestione della fila e fornitura alla clientela di dispositivi per la prevenzione del contagio (es. gel mani e guanti monouso);
  • ampliamento dei dehor per l’adeguamento alle norme sul distanziamento sociale possibile fino ad un massimo del 50% della superficie attualmente concessa;
  • nuove concessioni di spazi dedicati alla somministrazione possibili per massimo mq 50, integrabile del 50%.

Le occupazioni saranno consentite nel rispetto delle norme in materia di sicurezza e della circolazione e con la salvaguardia dei diritti delle proprietà e delle attività limitrofe.

“Il dato importante, oltre alla proroga al 30 giugno, è che nella delibera abbiamo espresso esplicitamente fin da ora l’intenzione di prorogare ulteriormente queste misure straordinarie per il rilancio delle attività economiche fino al 31 dicembre 2021 – spiega l’assessore alle Attività produttive, Pierangelo Raffini -. È un impegno politico che ci assumiamo anche nel caso in cui il Governo non proseguisse con lo stato d’emergenza definito nel DPCM. A quel punto, infatti, continueremo con la Regione, che attraverso il presidente Bonaccini ha espresso l’intenzione di protrarre l'esenzione fino al 31 dicembre 2021, per dare un’opportunità a tutti i locali pubblici che sono così in sofferenza causa le chiusure da pandemia”.

Sempre in tema di Cosap, ricordiamo che per quanto riguarda il 2020, il Comune con un’apposita delibera ha abbuonato 150mila euro di oneri ai pubblici esercizi e attività economiche.

 

ultima modifica 27/04/2021 11:31