Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Tu sei qui: Home / News in evidenza / È tornata la storica libreria sotto i portici del centro e finanzia progetti sociali

È tornata la storica libreria sotto i portici del centro e finanzia progetti sociali

Lo spazio sotto Palazzo Sersanti, in Piazza Matteotti, aperto le mattine di mercato, martedì, giovedì e sabato (ore 9-13) e in occasioni e serate particolari

“L’obiettivo principale è tenere viva la piazza, ridare lustro al cuore di Imola riportando un presidio di cultura sotto i portici di palazzo Sersanti. Una nuova sfida che restituisce anima a una porzione storica del centro. In questo luogo c’è possibilità di cultura e aggregazione all’aperto. Ma non solo, le entrate sosterranno progetti sociali".

Così Elvira Geraci di “Rete Sapere” - soggetto di cooperative imolesi che operano negli ambiti della cultura, del welfare e dell'ambiente – commenta la riapertura della storica libreria a cielo aperto sotto il portico di Palazzo Sersanti, in Piazza Matteotti.

“La spinta che ci ha portato a rilevare questa attività è sicuramente la passione per i libri e per la lettura – prosegue Gerace -. ‘Rete Sapere’ si occupa di cultura dell’educazione e quindi i libri si sposano magicamente con il nostro progetto. Basti pensare che la nostra rete comprende anche l’attività de ‘Il mosaico’, la libreria che si affaccia sulla stessa piazza e specializzata nella categoria bambini e neonati. Qui, però, spazieremo e offriremo tutte le possibili categorie letterarie”.

La libreria sotto i portici sarà aperta martedì, giovedì e sabato dalle 9 alle 13, giorni in cui il centro è animato dal mercato trisettimanale. "L’idea è quella poi di ampliare gli orari e i giorni di apertura, vedremo come risponderanno gli imolesi", aggiunge Elvira Geraci.

Va sottolineato come gli espositori all’angolo di Piazza Matteotti, sotto i portici di Palazzo Sersanti, sono sempre stati tappa fissa per molti imolesi. Gli stessi che, alla fine del 2020, avevano salutato Moreno Sindoni (presente alla recente inaugurazione), per oltre 30 anni gestore dell’attività. Si parla di un patrimonio di circa 2000 volumi, di una libreria che dunque per un tempo immemorabile ha mantenuto vivo questo angolo di promozione alla lettura low cost vendendo libri usati o vintage.

Quando Sindoni decise di chiudere l’attività, lasciò espositori e libri alla Fondazione Cassa di Risparmio di Imola, proprietaria del palazzo che si affaccia su Piazza Matteotti. E ora gli espositori sono tornati a nuova vita, grazie appunto all’accordo tra la Fondazione e "Rete Sapere".

“La chiusura di questa attività, che dalla metà degli anni ’80 si svolgeva sotto al portico dove ha sede la Fondazione, è stata da noi fin da subito considerata una grande perdita – dichiara Rodolfo Ortolani presidente della Fondazione Cassa dI Risparmio di Imola –. Moreno e i suoi libri rappresentavano una istituzione cittadina, una tradizione, un luogo di aggregazione che non poteva venire meno. Come Fondazione ci siamo subito attivati al fine di trovare le giuste modalità per consentire un proseguimento e una giusta transizione”.

Il sindaco Marco Panieri: “La riapertura de 'Le Arche di Moreno', la storica libreria a cielo aperto sotto il portico di palazzo Sersanti in Piazza Matteotti è un'ottima notizia per il nostro centro storico, che grazie alla Fondazione Cassa di Risparmio di Imola e a Rete Sapere mantiene alta l'offerta commerciale ma soprattutto culturale della nostra città.  Una zona viva, attraente e decorosa, che possa soddisfare gli interessi dei cittadini ed essere piacevolmente vissuta in serenità. Questo è l'obbiettivo per cui lavoriamo come amministrazione comunale. Da parte loro, una bella scommessa per cui ringraziare, che segna il passaggio di testimone con Moreno Sindoni ritiratosi a dicembre 2020, e che necessita da parte nostra di tutto il sostegno possibile”.

ultima modifica 24/01/2022 11:30