Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Tu sei qui: Home / News in evidenza / Biblioteca comunale, settembre di tanti appuntamenti con i libri

Biblioteca comunale, settembre di tanti appuntamenti con i libri

Ancora eventi culturali nel cuore della città: ecco il ricco calendario di presentazioni di libri a cura della BIM. Si comincia martedì 6. Ingresso gratuito

Non si è ancora spenta l’eco del successo di Imola in Musica che il centro storico ospita un’altra serie di appuntamenti di grande interesse: la Biblioteca comunale, infatti, nel mese di settembre offre un ricco calendario di presentazioni di libri, ad accesso libero.

Martedì 6 settembre ore 20.30

Il programma prevede martedì 6 settembre ore 20.30 la presentazione del libro di Lisa Laffi L’erborista di corte (Tre60, 2022).

Napoli 1414, figlia di Salvatore Calenda, priore della famosa Scuola di medicina di Salerno, Costanza è stata la prima donna laureata in medicina nel mondo, impegnata a combattere per esercitare l’arte medica e per potersi affermare in un mondo che la vuole solo moglie e madre. Alla corte della regina Giovanna II, Costanza è libera di esercitare la professione restando sempre accanto alla sovrana, costretta in un matrimonio infelice e vittima d’intrighi. Costanza farà tutto ciò che è in suo potere per difendere la sovrana, colpevole solo di essere donna e di desiderare l’amore.

L’autrice ne parlerà con Michela Tarozzi, giornalista.

Lisa Laffi, laureata in Conservazione dei Beni Culturali, lavora come docente. Ha pubblicato i romanzi storici “L’ultimo segreto di Botticelli” (Tre60 e TEA) e“La regina senza corona” (Tre60) giunto al secondo posto al concorso de “La Repubblica” come migliore biografia del 2020.

Sabato 10 settembre ore 10.30

Ziodon

Presentazione del libro di Lia Giberti Sarti (Echos Edizioni, 2022).

Ricevere in eredità un prete sarebbe una sorpresa per molti ma per Benedetta è davvero spiazzante. Come farà a rapportarsi a un sacerdote ultraottantenne una come lei che, tendenzialmente atea, all’età di trentaquattro anni rimane aggrappata all’adolescenza? Eppure don Giacomo in punta di piedi entra a far parte della sua vita, resa amara da un sogno infranto, un lavoro frustrante e un amore impossibile. Un processo di crescita difficile narrato in stile ironico e con leggerezza.

L’autrice ne parlerà con Gabriella Pirazzini, giornalista e scrittrice. Letture a cura di Anna Darchini.

Lia Giberti Sarti è di Imola. Ha esordito nel mondo letterario con la raccolta di racconti “L’eredità di una ragazza dentro” (La Mandragora). In seguito è approdata al romanzo con “Inevitabili bugie e mezze verità” (La Mandragora) e “La sua Australia” (Echos edizioni). Questo è il terzo romanzo.

Martedì 13 settembre ore 17.30

Queer. Storia culturale della comunità LGBT+

Presentazione del libro di Maya De Leo

L’associazione Per Le Donne Imola in collaborazione con l’associazione Oltre la siepe presenta il libro di Maya De Leo, docente di storia dell’omosessualità – Università di Torino.

L’autrice dialoga con Elisa Rossi, docente di sociologia – Università degli studi di Modena e Reggio Emilia.

Maya De Leo studiosa di storia LGBT+ e teoria queer, ha conseguito il Dottorato di Ricerca in Storia presso l'Università degli Studi di Pisa con una ricerca dedicata alle rappresentazioni dell'omosessualità tra Otto e Novecento. Ha pubblicato numerosi contributi su riviste scientifiche

Sabato 17 settembre ore 10.30

Alberi e nuvole in viaggio

Presentazione del libro di Rosarita Berardi e Matteo Sabbatani (Il Ponte Vecchio, 2022)

Quando nella vita si chiude una delle pagine che ci hanno offerto per sempre l’esperienza della felicità e il deserto pare il solo orizzonte del nostro destino, può accadere che la resa sia l’unica soluzione. Può accadere tuttavia che la parola ci salvi, specie quella della poesia. Così avviene in questo libro, in uno dei suoi percorsi centrali, nel quale la fine di un amore diventa occasione di una intensa, multanime ricerca intorno al significato del vivere

Rosarita Berardi vive e lavora a Faenza. Poetessa, scrittrice e trainer di laboratori di scrittura è anche operatrice culturale e editor. Matteo Sabbatani, nato a Imola, è poeta. Lavora in veste di consulente per l’abbattimento delle barriere architettoniche.

Martedì 20 settembre ore 18

Auroville e dintorni

Presentazione del libro di Mauro Casadio Farolfi (Gabrielli, 2022)

Il racconto dell’esperienza vissuta da Mauro che, dopo avere conosciuto i testi di Sri Aurobindo e Mère, ha deciso di approfondirne la visione direttamente alla “fonte” recandosi ad Auroville, in India. Un primo viaggio nel ’79 a cui ne sono seguiti molti altri, grazie ai quali è stato testimone dello sviluppo di questa “città universale” inaugurata il 21 febbraio 1968 e che incarna gli ideali indicati da Mère. Il diario di viaggio è ricco anche di aneddoti, e contributi di amici, alcuni residenti da decenni ad Auroville e altri che come Mauro e la compagna Roberta hanno creato un legame stretto con quella città utopica pur continuando a vivere nel loro Paese. Ma oltre a questo il libro è una fonte di interessanti approfondimenti ed analogie riguardo al pensiero di Adriano Olivetti, imprenditore visionario, che da subito ha affascinato Mauro e che nel suo percorso di ricerca interiore ed ha avuto un peso notevole intrecciandosi con gli insegnamenti di Sri Aurobindo e Mère. Auroville e dintorni, diario di utopie vissute: un’autobiografia, scrive Mauro “il risultato di una vera e propria trama interiore: quella di gran parte della nostra vita”.

L’autore ne parla con Antonio Castronuovo, scrittore. Sarà presente Vivaskan, praticante di yoga integrale.

Mauro Casadio Farolfi vive a Imola, ha svolto per anni attività di comunicazione ed organizzazione eventi. Appassionato di viaggi ha visitato diversi Paesi per realizzare reportage fotografici riportati nei i libri “Click in giro” e “Sadhu ad Arunachala” Ed. La Mandragora. Ha costituito ad Imola l’associazione “Città dell’Uomo” e a Bologna l’associazione “Olivettiana”. Ha realizzato il libro “Quattro anni con Olivetti” Ed. La Mandragora e il docufilm “Una trama ideale d’impresa: la visione di Olivetti fra comunità e cooperazione”. Ha partecipato alla fondazione dell’Associazione “Socialy Corretct” di Roma.

Venerdì 23 settembre ore 18

Dal cortile al Mundial: storia di una passione

Presentazione del libro di Giuseppe Tassi (Minerva, 2022)

A quarant'anni dal trionfo del Bernabeu delll'11 luglio 1982 l'epopea di quel Mundial è ancora viva. Giuseppe Tassi, Editorialista di QN (il Resto del Carlino, La Nazione, il Giorno) ha deciso di raccontarla alla sua maniera. Dal cortile al Mundial (Minerva edizioni) è una storia di passione e di amore per il giornalismo. Una vocazione coltivata nei cortili degli anni Sessanta, imitando il mitico Lev Yashin e culminata con il trionfo di Madrid, narrato nella veste di giovane inviato. Nel mezzo i grandi eventi di quegli anni intensi: il Bologna che vince lo spareggio del '64 all'Olimpico, la notte di Benvenuti-Griffith, la conquista della Luna, l'indimenticabile corrida di Italia-Germania 4-3. Ma anche la rivolta studentesca del 77 e la strage della stazione di Bologna 1980, documentata nei panni del giornalista. Fino all'epilogo del Mundial '82, dove il sogno di quel bambino cresciuto nel cortile si realizza come per magia: mentre Rossi firma il trionfo dell'Italia di Bearzot, il presidente Pertini esulta in tribuna con l'orgoglio di un tifoso innamorato. L’iniziativa è realizzata in collaborazione con l’Associazione Nazionale Atleti Olimpici e Azzurri d’Italia sezione di Imola.

Giuseppe Tassi (Castel di Serravalle, Bologna 26 ottobre 1956) è un giornalista italiano editorialista di QS, la testata sportiva del Quotidiano Nazionale (Il Resto del Carlino, La Nazione, Il Giorno).

Laureato in Lettere Moderne all'Università di Bologna, ha percorso l'intera carriera al Resto del Carlino- Quotidiano Nazionale. Dal 2010 è responsabile della rubrica Motori di QN e partecipa ai principali saloni internazionali dell'auto. Ha ottenuto numerosi riconoscimenti giornalistici, come il premio Gianni Brera una penna per lo sport, il premio Ussi per la cronaca sportiva e il Premio Cinque Stelle per la sua attività nel Settimanale. Ha scritto il libro ''Razza Juve'' con i colleghi Mario d'Ascoli e Federica Cappelletti e il testo universitario ''La lettura strategica'' con Graziella Tonfoni. E' stato presidente dei Gergs (Gruppo emiliano-romagnolo del giornalisti sportivi) e vicepresidente nazionale dell'Ussi (l'Associazione italiana dei giornalisti sportivi).

Sabato 24 settembre ore 10.30

Pillole di terra. Storie di vita contadina

Presentazione del libro di Monica Marocchi (Bacchilega, 2022)

Conoscere la storia del proprio paese è come dare le fondamenta ad una costruzione. Sapere ciò che è avvenuto nel passato significa valorizzare il presente, far parlare luoghi e cose. Questo è lo spirito di questa raccolta di brevi articoli pubblicati sul periodico «Il Sesto Miglio», felice esperienza di editoria locale.

«Pillole di terra» parla di tradizioni e storie romagnole, un mondo contadino, in cui spirito guida è l’orgoglio. Come si legge nella prefazione: «La frase “Non si è romagnoli per nascita ma per orgoglio” testimonia non tanto una precisa area geografica, ma un sentire, un appartenere che contraddistingue la nostra gente». Monica Marocchi converserà con Manuela Zanelli, bibliotecaria.

Monica Marocchi imolese di nascita, dopo aver svolto il lavoro di insegnante, ora è bibliotecaria presso la Biblioteca comunale di Sesto Imolese.

Informazioni

Tel. 0542/602619-602655

bim.comunicazione@comune.imola.bo.it, www.bim.comune.imola.bo.it

 

ultima modifica 05/09/2022 14:40