Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Tu sei qui: Home / News in evidenza / “Parrucchieri in centro storico dal 1966: la vera svolta con il PalaZena…”

“Parrucchieri in centro storico dal 1966: la vera svolta con il PalaZena…”

Michela Foschi è la titolare, con la madre Zena, di un’attività storica. “Siamo cambiati, cresciuti, ma sempre con la massima attenzione al cliente”

“Nel tempo il mestiere è molto cambiato, seppur con gradualità. La parrucchiera, nel secolo scorso, era il centro di riferimento e appuntamento per la famiglia: nonne, mamme, figlie, passavano tutte di qua, magari a giorni alterni, in un clima conviviale e di amicizia…. Ora occorre essere imprenditori: per soddisfare le richieste della sedicenne che arriva con una foto tratta dal web e vuole proprio quell’acconciatura, così come della signora che in tv ha visto un taglio ideale per lei o dell’uomo dai ricci complessi e ribelli…”.

Michela Foschi, figlia di Zena Bertuzzi, ha dato continuità alla tradizione. “Siamo le titolari di Zena Parrucchieri, in viale Guerrazzi, pieno centro storico di Imola. Conserviamo con cura e orgoglio l’attestato dell’amministrazione cittadina che, già diversi anni fa, ci premiava come ‘negozio storico’. L’attività è aperta dal 1966: con i recenti contributi del Comune per le attività artigianali e commerciali l'abbiamo riqualificata, ingrandito il salone, dato impulso alle attività di marketing e fidelizzazione con i clienti”.     

“Siamo in 18 – tre gli uomini – e a una decennale esperienza abbiniamo una formazione costante, sempre nuovi trattamenti e prodotti accuratamente selezionati. Ciò che viene riconosciuta è la competenza e la specializzazione.  Il nostro fiore all’occhiello oggi è il PalaZena, che ha da poco festeggiato il primo anno di attività. Come parrucchieri abbiamo attivato una collaborazione con una palestra e un centro di estetica del nostro stesso stabile. Lo chiamiamo ‘Centro Bellessere’, perché intende abbinare bellezza a benessere fisico e mentale”.

“Esaltare la personalità di chiunque entri nel nostro salone è l’obiettivo – conclude Michela Foschi – senza mai trascurare i dettagli. Così come è fondamentale promuoversi e studiare. Piega, taglio e colore perfetti non sono più sufficienti. Devi farti conoscere sul web e offrire una molteplicità di servizi. Per questo sviluppiamo tanta ricerca sul prodotto. Con la pandemia la situazione è cambiata, la gente aveva paura di uscire e un posto così grande come il nostro, dove lavorano tante persone, poteva suscitare apprensione. Per questo abbiamo investito tanto in sicurezza: sanificazione costante, postazioni separare dal plexiglass, si viene per appuntamento. Così i clienti si sentono sicuri, possono rilassarsi e prendersi cura di sé stessi. La gente ha ancora timori, ma sono ottimista e ‘vendo’ pure fiducia e autostima. Quando si esce soddisfatti dalla parrucchiera si vive meglio anche il resto…”. 

Le altre interviste

 

 

 

ultima modifica 18/02/2022 12:52