Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Viale Dante

È il più recente dei grandi viali imolesi, essendo nato dopo la fine della seconda guerra mondiale, e collega via Mazzini con il ponte sul fiume Santerno e l’ingresso del parco delle Acque Minerali.

Fino all’abbattimento delle mura (avvenuto nei primi anni del Novecento) l’odierna via Mazzini non aveva sbocco esterno e oltre le mura si estendevano grandi e fertili orti. Successivamente alla scoperta delle Acque Minerali nel parco oltre il Santerno, alla costruzione di un ponte per favorire l’accesso allo stabilimento termale e all’edificazione del nuovo istituto tecnico “Francesco Alberghetti” (che ancora oggi si affaccia sul viale), il Comune decise, nel primo piano regolatore risalente al 1953, la costruzione di questo grande viale intitolato a Dante Alighieri e ricco di molte specie arboree diverse, diventato ben presto la principale passeggiata degli imolesi.

Al termine del viale, si oltrepassa il ponte sul Santerno, costruito nel 1826, distrutto nel settembre del 1944 e successivamente ricostruito. Sulla sinistra, oltre il ponte, vi è l’ingresso all’Autodromo “Enzo e Dino Ferrari”.