Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Tu sei qui: Home / Centro storico / Arte e cultura / Porte, mura e vie storiche / Piazza Caduti della Libertà

Piazza Caduti della Libertà

già piazzetta del Carbone

La piazza era il cuore dell’antica Forum Cornelii romana, dove probabilmente sorgeva il foro cittadino e si svolgeva la vita mercantile e sociale.
Il rinvenimento ottocentesco di una pavimentazione a lastre di marmo bianco, che si estendeva per tutta la superficie della piazza Caduti della Libertà ad una profondità di pochi metri, ha fatto supporre gli studiosi che lì sorgesse il foro della città romana così come del resto è abituale nelle città di fondazione romana, questo si trovi all’incrocio del decumanus maximus (via Emilia) con il cardo maximus (via Mazzini–via Appia). Sebbene in epoca medievale i materiali lapidei del foro furono per lo più dispersi e reimpiegati in altre costruzioni, la piazza non scomparve e continuò ad essere il luogo prediletto dalla collettività imolese per affari e incontri. Destinata al mercato, assunse il nome di “campo di San Paolo” dalla abbazia benedettina intitolata ai Santi Donato e Paolo, che sorgeva a sud della piazza.