Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Tu sei qui: Home / Centro storico / Arte e cultura / Porte, mura e vie storiche / Canale dei Molini

Canale dei Molini

Il Canale dei Molini nasce alla sinistra del fiume Santerno a circa 9 km da Imola in località Codrignano, segue poi il  corso del fiume fino all’abitato di Imola, che circonda completamente dividendosi in due rami. A valle della città, ricongiuntisi i due rami, prosegue alla sinistra della via Selice fino alla località Case di Volta. Attraversato poi il territorio del Comune di Mordano e della Provincia di Ravenna, si immette nel fiume Reno in località Bastia, dopo un percorso complessivo di 40 km.

Si tratta di una grande opera idraulica probabilmente romana, nei secoli utilizzato per le attività artigianali collegate ai molini per la macinazione dei cereali, ai frantoi e ai filatoi. Pochi sono i tratti ancora visibili in città del tracciato originale, così come pochi sono i molini sopravvissuti al tempo..

Il più importante e ancora funzionante, è il Mulino di S.Cristina, in viale Saffi a pochi passi dalla Rocca Sforzesca, di cui si hanno notizie certe a partire dalla fine del ‘400 grazie alla pianta della città disegnata da Leonardo da Vinci.

Nei pressi del centro storico di Imola si può visitare il lavatoio coperto di S.Cristina, ultimo e caratteristico lavatoio coperto dei molti presenti a Imola fino al dopoguerra, che si avvale delle acque del Canale dei Molini.

indirizzo: viale Saffi (vicino alla Bocciofila)