Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Tu sei qui: Home / Centro storico / Arte e cultura / Luoghi dello spirito / Chiesa di Santa Maria dei Servi

Chiesa di Santa Maria dei Servi

La chiesa dei Servi, di fondazione trecentesca, conserva alcune tra le opere d’arte più significative della città, mentre gli stemmi sul portale ricordano i nomi eccellenti della storia imolese del secolo XVI.

La chiesa di santa Maria dei Servi venne edificata dai padri serviti nella prima metà del 1300.

Nel susseguirsi dei secoli subì trasformazioni che hanno cambiato quasi totalmente l’impianto primitivo a una sola navata con facciata a capanna. La ristrutturazione cinquecentesca ne cambiò in parte l’aspetto che negli ultimi anni dell’Ottocento subì un ulteriore mutamento con la sopraelevazione.

Il cinquecentesco portico ad archi a tutto sesto inquadra il portale scolpito nel 1505: vi sono inseriti gli stemmi di Giulio II e delle famiglie Sassatelli, Della Bordella, Pagano e Lardiani, le famiglie nobili rappresentative della vita imolese del periodo. L’interno ad una navata e otto cappelle laterali, è connotato dall’imponente altare in legno intagliato dall’imolese Giuseppe Giuliani (1680) ed incornicia l’immagine duecentesca di una venerata Madonna con Bambino. In chiesa sono conservati importanti opere di fine sei-inizio settecento: tre dipinti del bolognese Domenico Viani ed una statua della Madonna Addolorata di Flippo Scandellari.

 
Indirizzo:
piazza Mirri, 2

Orario feriale: 18

Orario festivo: 9 

Per informazioni:  tel. 0542 22206